Rimini.press

Tutte le notizie su Rimini e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Rimini, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

“E i palestinesi no?”, Italia Viva Rimini critica su Twitter l’appoggio del partito a Israele: profilo cancellato. E parte il #cineRiminiViva

È finita con una cancellazione da Twitter e l’ironia del web lo scontro via social tra il profilo di Italia Viva e quello della sezione di Rimini del partito di Matteo Renzi. Terreno di scontro sono le nuove tensioni tra Palestina e Israele, dopo l’annuncio del partito di aver preso parte alla manifestazione pro-Israele a Roma: “La nostra delegazione in piazza al Portico di Ottavia a Roma per difendere il diritto ad esistere dello Stato di Israele”, si legge nel tweet del partito.



#cineRiminiViva:

Per la risposta di Italia Viva Rimini al tweet di @ItaliaViva a sostegno di Israele; l’account è stato poi eliminato pic.twitter.com/mzq81Asx7x


— Perché è in tendenza? (@perchetendenza) May 13, 2021



Ma nella formazione c’è chi non è d’accordo con questa presa di posizione, ricordando le sofferenze e i soprusi ai danni della popolazione palestinese dei Territori Occupati: “E i palestinesi no? Ma scherziamo?”, ha replicato il profilo di Italia Viva Rimini. Risultato: la risposta è scomparsa e cercando sul popolare social il profilo della sezione riminese del partito si nota che è stato cancellato.


Un provvedimento che ha scatenato l’inevitabile reazione social, tra chi ipotizza un’operazione di censura e chi, invece, ha risposto con ironia, tanto da lanciare un #cineRiminiViva, hashtag usato per commentare i fatti d’attualità con titoli di celebri film storpiati. E allora fioccano le proposte: da “Se mi contraddici ti cancello” a “Quattro elettori e un funerale”, fino a “Bannati senza gloria”, “Renzi mani di forbice” o “Rimini Viva non deve morire”. E c’è chi, infine, ripropone la famosa foto ritoccata dalla quale Josif Stalin fece eliminare il suo ministro degli Interni e organizzatore delle Grandi purghe, Nikolaj Ivanovič Ežov, dopo che quest’ultimo fu riconosciuto colpevole di spionaggio e tradimento.


L'articolo “E i palestinesi no?”, Italia Viva Rimini critica su Twitter l’appoggio del partito a Israele: profilo cancellato. E parte il #cineRiminiViva proviene da Il Fatto Quotidiano.


Rimini.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza